COMPOSITORE


Le mie composizioni sono prevalentemente rivolte agli strumenti a percussione. Generalmente utilizzo la

semiografia  contemporanea;  essendo che  gran parte degli strumenti a percussione  sono a  suono

indeterminato, la notazione contemporanea  ne facilita  il compito. Oppure una  semiografia  "mista" 

composta da  notazione  tradizionale, mista  alla  notazione  contemporanea .

La maggior parte di esse sono scritte su foglio  - A 3 -  esteso in orizzontale,   in modo da utilizzare lo spazio in

estensione  senza interruzione, così che vi entra più scritto, calcolando che ogni foglio corrisponda alla fine di

un periodo,  se non a  tutto il brano;  ciò per  facilitare l’esecutore al cambio di pagina (considerando che  il

multipercussionista  in molti casi  ha  l'esigenza di utilizzare  diverse bacchette e di cambiarle spesso nello

stesso brano e di alternarsi su vari strumenti).


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


musiche per spettacoli teatrali :

 

Corsari

coop La Tela a Villa Pignatelli per ‘Estate a Napoli’ 1985

 

Stasimo Primo

Il Teatro Invisibile (Avellino) “ 1997

Accademia degli Incamminati - - (Viterbo) 1997


Frammenti …nel Tempo

Tuscanica 1998

-----------------------------------------------------------------------------------------------

 

per gruppi da camera :


-  Cattedrale nello spazio  -  Cellule Africane -  Inquietudine  - Starting Song

-  Slow Mambo  - Burida  -  Pulsar  -  Stasimo Primo  -  Laudi

-  Haiku  - Solo per Timpani  -  Pulsar in Duo



--------------------------------------------------------------------------------

( Associato alla S.I.A.E. come Compositore nel 1985 )

Da anni mi dedico alla musica contemporanea.

----------------------------------------------------------------

Le mie musiche sono edite da :

Bèrben Edizioni Musicali

Tabla Edizioni


______________________________________________


 

 

Corsari


Favola metafisica sul tema del viaggio

 

Musica scritta ed eseguita in scena da me  ( in veste di Multipercussionista -Solista ), per l’omonimo spettacolo teatrale .

Favola metafisica sul tema del viaggio

Testi di Giuseppe Liotta  e  Giuseppe Sollazzo

Musiche originalmente composte ed eseguite da Salvatore Valletta

Regia di Giuseppe Sollazzo


coop. La Tela  - a Villa Pignatelli    - per ‘Estate a Napoli’ dal 20 al 25 Ago
sto  1985


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Recensioni :

-  IL MATTINO - 20 agosto 1985 –

 


Napolinotte - 22 agosto 1985 -



-------------------------------------------------------------------------------------------

 

______________________________________________

 

 

 

 

Cattedrale nello Spazio

Per  Vibrafono  solo ( con archetto )

 

L’effetto creato del Vibrafono suonato con l’archetto , ricorda il riverbero dei suoni che si rincorrono disordinatamente e tendono a fondersi , come  in un ambiente molto ampio simile ad  una cattedrale  e nel contempo danno la sensazione di  spazio infinito come l’universo.

Le sensazioni, le emozioni, la misticità, sono affidate all’esecutore,  il quale,  seguendo l’atmosfera che ne scaturisce, mano a mano, si lascia guidare dalle vibrazioni  e stabilisce la durata dei suoni;  a seguito  delle indicazioni date in “legenda” .



 

 

______________________________________________





Cellule Africane

per flauto e percussione


Seduto in contemplazione su un piccolo promontorio di un lago africano,

al tramonto,  circondato dai monti,

un indigeno è assorto nei  ricordi ... malinconici.

Con la pacatezza tipica e carica di saggezza di chi ha vissuto immerso nella natura, 

avvicina il suo flauto alle labbra ... il suono è delicato...  mistico...  percorre insieme ai ricordi ... il passato .


Inquietudine

per flauto e percussione


“L’interazione tra le percussioni ed il flauto avviene spesso in un gioco dinamico molto affascinante “

di Giuseppe Merlino - da:  - PAESE SERA - 7 giugno 1985 –



 

 

______________________________________________



Burida

per sei percussionisti


Dedicato  a  tutti  i  bambini  vittime  innocenti  della  guerra


Improvvisamente  …...  tutto è silenzio
Incuriosito vado alla finestra,
un funerale.
Dovevano essere tutti bianchi
ma erano di mille colori,
propri di una fanciullezza
gaia e spensierata.
Vittime innocenti
della stupidità adulta.
Non sanno cosa li circonda
assorti nei giochi
in un tranquillo mattino d’autunno.

Poi ............. il buio.

 

 


( Registrazione live dal concerto del 31-5-2012  -Sala Scarlatti - del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli )


Il video : .https://www.youtube.com/watch?v=qqKyWvRBDhI

______________________________________________






Stasimo Primo

per cinque percussionisti



Scritto  espressamente per  lo spettacolo teatrale  “ Frammenti ... nel Tempo “ con  parti cantate da:  coro, soli  e danzatori.

regia di  Serenella  Isidori

Ispirato alla ’ tragedia greca ’ ( da Eschilo,  Sofocle e Anonimi del XIII secolo).

Eseguito al

Teatro San Leonardo di Viterbo

ed   alla

III Edizione  Festival  Torri di Avvistamento

nell'Anfiteatro Torre di Lavello  in Tarquinia (1998)

--------------------------------------------------------------------------------------------------

Le parti per coro, soli e danzatori, sono parte integrante dello spettacolo teatrale.

In questo "live" vi è la trascrizione per soli cinque percussionisti ( come nella pubblicazione ) .


( Registrazione live dal concerto del 31-5-2012  -Sala Scarlatti - del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli )



 

 

Il video : https://www.youtube.com/watch?v=NYMxpvPEK7o



______________________________________________

 

 

 

Pulsar

Per un multipercussionista e cinque percussioni


E’ un brano complesso di cui gli elementi principali, a carico del multipercussionista, sono:

la semiografia contemporanea, l’estemporaneità, la misticità ( il dubbio, la religiosità ), l’astrofisica, l’interpretazione .


Pulsar : - Particolare tipo di stella di neutroni - Sorgente astronomica di radiazioni ad impulsi con periodo che può variare da circa quattro secondi

a circa un millisecondo.  Scoperta nel 1967 da J.Bell e A. Hewish e confermata dagli astrofisici nel 1994.


 


IL video : .https://www.youtube.com/watch?v=JVz6Sa-qVW8

 

 

______________________________________________

 


Laudi

per   4   percussionisti


Liberamente ispirato a  ‘ Il Laudario ‘  di Cortona: il più antico manoscritto musicale italiano giunto a noi, con testi in volgare.

La lauda  era un canto semplice,  monodico,  facile da cantare per tutti i confratelli  (almeno nel ritornello), eppure,  proprio perché canto

corale,  sempre  ispirato ed emozionalmente  profondo.


 

...

 

In questa pubblicazione vi è la versione per soli quattro percussionisti  ( come nel "live" qui a seguito ).



( Registrazione live dal concerto del 31-5-2012  -Sala Scarlatti - del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli )



I video : ( prima parte ) ... https://www.youtube.com/watch?v=8HER9Mi9XRw ( seconda parte ) ... https://www.youtube.com/watch?v=KJ-p8gtfwWM




______________________________________________

 

 

 

Haiku

su testi giapponesi


Per una Voce recitante ed un  Multipercussionista

(2000)

L'haiku è una poesia di tre versi, dai toni semplici, senza alcun titolo, che elimina fronzoli lessicali e retorica, traendo la sua forza dalle

suggestioni della natura nelle diverse stagioni. La composizione richiede una grande sintesi di pensiero e d'immagine in quanto il soggetto

dell'haiku è spesso una scena rapida ed intensa che descrive la natura e ne cristallizza dei particolari nell'attimo presente. L'estrema concisione

dei versi lascia spazio ad un vuoto ricco di suggestioni, come una traccia che sta al lettore completare.


 

 

 

Gli haiku utilizzati in questo brano sono 15 e di vari autori , legati tra loro dalla musica,  atta ad esprimere, attraverso  le

sonorità  delle sole percussioni , l’interiorità e l’immagine appena catturata dalla mente.

 

 

______________________________________________



Solo per Timpani

Musica da concerto.


Attraverso gli elementi essenziali per la tecnica e la musicalità, mette in risalto le doti del timpanista.

Scritto con l'intento di aggiungere un ulteriore brano al repertorio solistico per timpani.


Adottato per gli   ‘esami - concerto‘  del corso di Diploma Accademico di I e II Livello in Strumenti a Percussione presso i Conservatori di Musica.

 

 

 

______________________________________________


 


Pulsar - in Duo

per un Multipercussionista ed un Pianista

 

Questo brano, nato a seguito di "Pulsar"  ,  è un dialogo tra due musicisti alla ricerca di un linguaggio universale

capace di superare le barriere dell'infinito astrale  attraverso la propria interiorità .

 

 

 

______________________________________________